Sonagi.it
Kpop Life News

Il TG1 cita Kpop e BTS per la lotta al razzismo dei loro fan

Ormai al centro del dibattito pubblico di media tradizionali e social ci sono sempre le notizie riguardanti il controverso movimento del Black Lives Matter, che sta sconvolgendo la società america e coinvolgendo in una strenua lotta al razzismo persone provenienti da tutto il mondo.

In questo clima di fervente ricerca di notizie da ricollegare alle proteste nate dall’uccisione di George Floyd, il TG1 ha pensato di dedicare un intero servizio ai fan del Kpop, autori di una sorta di boicottaggio social di pagine dedicate alla supremazia della razza bianca o all’incriminazione dei manifestanti.

In particolare, il servizio sottolinea come negli ultimi giorni, specialmente su Twitter, le pagine razziste siano state inondate di video e foto a tema Kpop, sfruttando gli hashtag più in voga tra chi continua a osteggiare le proteste, rendendo praticamente impossibile trovare ancora dei messaggi d’odio in una marea di canzoni, meme e immagini di idol e affini.

I giornalisti del TG1 hanno peraltro asserito come alcune di queste pagine, rese inservibili dall’ondata di contenuti a tema BTS, BLACKPINK, ITZY e compagnia cantante, siano state persino costrette a chiudere definitivamente.

Non c’è che dire, un risultato tutt’altro che disprezzabile ottenuto dai sempre molto attivi fan del Kpop, che hanno serrato le fila dei diversi fandom per una giusta causa.

Articoli Simili

Ben 11 idol coreane tra le 25 donne più belle del mondo

LooM

Big Hit dona un milione di dollari al movimento Black Lives Matter

LooM

Suga dei BTS porta in auge la musica tradizionale coreana

LooM

Lascia un commento

Sonagi.it utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Continuando a navigare sul sito stai implicitamente fornendo il tuo consenso alla collezione di questi dati. Accetta Cookie Policy